I

.

I

ITALY Magazine is produced by an international community of people who love Italy and Italian culture. We are dedicated to delivering content that celebrates beauty and authenticity in Italian travel, lifestyle, language and food to help our readers stay connected to ITALY in a meaningful way. Since 1999, ITALY Magazine has been the world’s most trusted source for everything authentically Italian. Fall in love with ITALY through our feature articles, catch up with the latest news, purchase authentic Italian products, learn the language, find your own Italian property, make your travel bookings, and join our forums to share your passion for ITALY with others. Mike FullerAs the new Publisher of Italy Magazine, Mike Fuller is re-visiting his publishing roots from 25 years ago. Mike was the former publisher of Student Travels Magazine between 1995-1999 and during that same period developed a number of custom publishing projects for the British Tourist Authority including Britain on a Budget as well as special supplements aimed at the 50+; the gay and lesbian; and, the honeymoon markets. A native of Montreal, Mike currently resides in Boston but travels extensively to Italy where he spends most of his time in his favorite city, Rome. Mike has been visiting Italy for over 35 years and traveled from north to south several times but his biggest regret so far is that he has yet to make it to Sicily.

 I /  North America

Italia che Cambia è un’associazione di promozione sociale e una testata giornalistica registrata. Raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi produce un cambiamento positivo dal basso del nostro paese, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale, culturale. Italia che cambia è un progetto che vuole raccontare, mappare e mettere in rete quel pezzo di paese che di fronte a un problema si attiva per cambiare concretamente le cose senza delegare o aspettare che qualcuno lo faccia al suo posto. Vuole inoltre offrire strumenti di facilitazione dei processi di trasformazione positiva in atto nel Paese con l’obiettivo di far emergere le potenzialità di coloro che “vogliono cambiare” fornendo l’esempio, il know-how e il supporto della rete di progetti già in atto. La visione e i valori che hanno dato vita al progetto Italia che Cambia sono racchiusi nei “Sette Sentieri” che sono quindi alla base della selezione delle realtà presenti nella mappa e delle notizie proposte ogni giorno. Sette sentieri di transizione verso una società più equa, giusta e sostenibile. I vari punti non li abbiamo scelti noi dal nulla: ci sono stati segnalati, raccontati, trasmessi dalle realtà che abbiamo incontrato lungo il cammino. Li abbiamo voluti scrivere, raggruppandoli e organizzandoli per rendere espliciti gli obiettivi e gli ideali che ci muovono e che stanno alla base del nostro progetto. Non sono dei punti di partenza ma di arrivo. Le realtà che raccontiamo, che abbiamo incontrato e che potete trovare sulla mappa, pur seguendo ciascuna il suo sentiero particolare, condividono con noi questo percorso e mirano verso la stessa meta. Inoltre grazie ad un lavoro che nel 2015 ha coinvolto oltre 100 ambasciatori e ambasciatrici, rappresentanti di altrettante associazioni, comitati, imprese, università, istituzioni, abbiamo scritto 17 documenti di visione/azione per cambiare l’Italia. Li abbiamo chiamati Visioni 2040 e vanno ad integrare, approfondendoli, gli elementi che emergono dai Sette Sentieri. Nel marzo 2018 è uscito il libro “E ora si cambia”, che raccoglie i documenti riassunti ed aggiornati, a cura di Andrea Degl’Innocenti e Daniel Tarozzi. Il nostro obiettivo, quindi, è duplice: da un lato far emergere questa italica moltitudine – che abbiamo potuto incontrare in anni d'incontri in giro per le venti regioni italiane – e dall’altro contribuire alla costruzione di un nuovo paradigma culturale che metta al centro la de-mercificazione della realtà, le relazioni umane, la facilitazione, i processi non giudicanti, la sostenibilità umana, ambientale, economica e sociale.

 I /  Greater Europe

L’Italia possiede il patrimonio naturalistico, botanico, paesaggistico e artistico fra i più ricchi del mondo, in virtù della sua morfologia articolata, che le regala climi, microclimi, terreni e ambienti diversi, della sua storia e e cultura. Fin dall’antichità, il Bel Paese è stato meta di viaggiatori stranieri, dai pellegrini che nel Medioevo si recavano a Roma per ottenere l'indulgenza, ai commercianti e banchieri, agli scrittori, ai pittori e agli architetti che fin dal Rinascimento vi si recavano per affari e studio. Nel Sette-Ottocento un soggiorno nel Bel Paese diventò una tappa obbligatoria del lungo viaggio, il cosiddetto Grand Tour, che i giovani delle ricche famiglie europee e in seguito americane, dovevano compiere per completare la propria educazione: e molti di loro rimasero incantati dai nostri giardini e paesaggi, che descrissero nei loro scritti o raffigurarono nei loro dipinti. L’Italia ha infatti ancora molto da offrire ai viaggiatori curiosi di tutto il mondo, siano essi botanici, naturalisti, ornitologi, paesaggisti, architetti, vivaisti, giardinieri per professione o per passione: una scelta vastissima di parchi e giardini storici e contemporanei, orti botanici e roseti, paesaggi mutevoli, fioriture nascoste, boschi antichi e alberi secolari. E, ancora, passeggiate in luoghi poco conosciuti, spiagge, torrenti e forre d’acqua dolce, riserve e oasi naturalistiche, vigneti e oliveti; coltivazioni locali ritrovate e prodotti tipici, frutto di sapienze antiche, musei botanici e agricoli, collezioni botaniche, e last but not least, il fior fiore dei vivai italiani, grandi e piccoli, uniti dalla medesima passione e curiosità per la ricerca botanica e la sperimentazione colturale. Italian Botanical Heritage vuole essere proprio questo: un luogo di incontro per noi tutti appassionati di piante, giardini, natura.

 I /  Greater Europe

Lo shiatsu è una tecnica di trattamento manuale le cui origini vanno ricercate nelle antichissime pratiche manipolatorie di Cina, Giappone e India. Ivana fin dalla nascita sviluppa una sensibilità acuta verso l'altro e una forte empatia naturale. Ivana, seguita da grandi maestri, impara crescendo fino ad arrivare ad essere una delle operatrici di Shiatsu più amate e conosciute in Italia. Scrive Occhi azzuri oltre i cielo nel 2017.

 I /  Greater Europe

The Greenlandic Inuit are the most populous ethnic group in Greenland. Most speak Greenlandic  and consider themselves ethnically Greenlandic. The Greenlandic roots are an exciting mix of various immigrating peoples and their ability to adapt to the Arctic challenges on the world’s largest island. There are an estimated 51,000 Inuit people living in this country, and the vast majority of them live in the southwestern corner. However, there are three distinct major Inuit groups: Inughuit, Tunumiit and Kalaallit. Approximately 10 percent of the Inuit people live in remote regions, and each group speaks its own language. They are citizens of Denmark.

 I /  North America

Joan Mestre Ramis (Felanitx, Majorca) is the president of FICAL: the Iberian Forum of Lime (Cal). A non-profit association whose purpose is the development of research, training and dissemination of the production and use of the lime. FICAL can be part of both physical and legal persons, with the capacity to act as requested, provided they accept the rights and obligations that correspond to them as members of the association.

 I /  Greater Europe

Inspirazioninfiera was started from two friends bloggers who love creativity in all its forms.They tell each other the stories of all those who live by their passions, whatever they may be.

 I /  Greater Europe

Art, culture, landscape, cultural heritage, civil rights, international cooperation, Africa, classical music. These have been and will always be themes to which Ilaria Buitoni Borletti will dedicate her commitment.

 I /  Greater Europe

The desire for a home... This is the spirit that gave birth to Cesare for the study MOSSO Tecnico immobiliare, from the union and synergy of technicians and mediators, to be able to meet all the needs concerning "the home world". The technical department, allows us to solve all the problems related to our property, ensuring its legal compliance, construction and land registry, studying with our customer all the possible opportunities to enhance our good.

 I /  Greater Europe

I'm Italian, the name of our mosaics that are entirely handmade. From the initial idea, the working table is ready with all the materials: marbles, stones, Venetian Smalti and Venetian Golds, stoneware. We keep on with ancient tradition of mosaics, martellina and tagliolo are still tools of the trade. We design and create the mosaic in all forms: cladding and decorative inserts for walls and floors, original and contemporary decor, furnishing accessories, tables, mirrors, frames, lamps, clocks, jewelry, small customised items.

 I /  Greater Europe

Vito Salerno, Il ragazzo del legno, is a young man of just 26 years but his is an ancient profession that, unfortunately, is disappearing. Chessboards, clocks, tables: these are the exclusive objects that Vito Salerno, a very young craftsman from Chiaramonte, produces from wood in his garage, used as a laboratory.

 I /  Greater Europe

.

.

ArtAcadia.org