Cultural

Cultural

Dalla City all'azienda di famiglia nel grossetano. Due mondi forse agli antipodi, sicuramente molto distanti tra loro, ma non per Guido Pallini, 33 anni, che dopo aver lasciato il suo lavoro come banchiere d'investimento a Londra, ha preso la decisione di tornare alle sue radici nella fattoria di famiglia, un'attività di allevamento di bufale per la produzione di latte. Pallini ha sempre coltivato la visione di trasformare questa azienda agricola in rapido declino in un'azienda di produzione di formaggio. Integrare altre attività nel loro funzionamento hanno contribuito a rendere l'azienda più sostenibile. Oggi La Maremmana è una fabbrica di formaggio a pasta filata di formaggio di bufala prodotto esclusivamente con il latte del proprio bestiame. Dalla mozzarella di bufala alla burrata fino alla ricotta fresca, il sogno di Pallini di salvare l'azienda di famiglia è diventato realtà.

 Cultural /  Greater Europe

L’Osteria della Gardetta è stata aperta nel 1935 in una tipica casa nel centro della borgata di Chialvetta grazie alla famiglia Comba. Dal 1978 è gestita da Rolando ed è diventata in breve un punto d’incontro degli amanti della montagna e di quelli della buona cucina. Il Rifugio – Osteria della Gardetta si trova nel centro di una delle più tipiche e ben conservate borgate alpine, dove si trova il museo “La Misoun d’en bot” e che è punto di partenza per molte escursioni sia in estate che in inverno. "La Misoun d’en bot" (in occitano significa "La casa di una volta") all’interno del museo è ricostruita con particolare cura e in sezioni ben strutturate la testimonianza della vita nella casa di un tempo, raccontata dagli oggetti raccolti dalla paziente passione di Rolando nelle borgate abbandonate del vallone di Unerzio. Gli oggetti ritrovati sono circa 1500, disposti in un antico fienile a due piani. Vale la pena una visita, così come il cibo.  

 Cultural /  Greater Europe

Immersa in un parco secolare sorge la settecentesca dimora di campagna Villa Lucia. L'interno della villa, disabitato per anni, apre al pubblico come luogo di incontro e con il ristorante "La Chimera" la cui cucina, tipicamente piemontese, affonda le sue radici nella conoscenza approfondita della tradizione per innovarla con originalità e personali interpretazioni artistiche. Il menu cambia periodicamente, studiato da Lucia in base ai prodotti del territorio e della stagione. Il fascino antico delle preziose sale, sapientemente restaurate, si contrappongono a quelle ridipinte interamente a nuovo secondo lo stile dell'artista contemporaneo Franco Novarino. A lui, al piano superiore, è dedicato lo spazio espositivo permanente un museo pinacoteca.

 Cultural /  Greater Europe

The Mulinum project was born in San Floro in Calabria, is the first agricultural supply chain where the ancient grains become flour and sweet or savory. It is a community of people who put the defense of territory and tradition first. The Mulinum project was born of a crowdfunding in 2016, in 2017 the opening of the first Mulinum San Floro (Cz) and in 2018 the birth of Mulinum Buonconvento in Tuscany -Siena. The creation of new Mulinum continues in every province of Italy.

 Cultural /  Greater Europe