Buildings

Buildings

The Royal Palace of Caserta is a former royal residence in Caserta, southern Italy, constructed by the House of Bourbon-Two Sicilies as their main residence as kings of Naples. It is one of the largest palaces erected in Europe during the 18th century. In 1997, the palace was designated a UNESCO World Heritage Site; its nomination described it as "the swan song of the spectacular art of the Baroque, from which it adopted all the features needed to create the illusions of multidirectional space". In terms of volume, the Royal Palace of Caserta is one of the largest royal residences in the world with over 1 million m³ and covering an area of 47,000 m². The construction of the palace was begun in 1752 for Charles VII of Naples (Charles III of Spain), who worked closely with his architect, Luigi Vanvitelli. The palace has 5 floors, 1,200 rooms, including two dozen state apartments, a large library, and a theatre modelled after the Teatro San Carlo of Naples. The garden, a typical example of baroque extension of formal vistas, stretches for 120 ha, partly on hilly terrain. It is also inspired by the park of Versailles.

 Palaces /  Greater Europe

Saint Mark’s was the city’s chief monument, temple of civic life as well as of religious faith, bearing witness to the greatness of Venice. For about one thousand years it functioned as Ducal Chapel, coming directly under the Doge who nominated its Primicerius, with episcopal authority, and as State Church under the supervision of the Procurators of Saint Mark. It has always been the church where the Venetian people and government have held their highest celebrations. In 1807 Saint Mark’s became the seat of the Patriarch of Venice and the city cathedral thus closing its thousand years of ducal history. hen thinking about Saint Mark’s Basilica, the first images that come to the minds of many people are those of the mosaics and their golden backgrounds. More than 8000 square metres of mosaic cover the walls, vaults and cupolas of the Basilica. Essentially Byzantine in its architecture, the Basilica finds in the mosaics its natural integrating element. The mosaic decorations were developed through some 8 centuries of the Basilica’s history.

 Basilicas /  Greater Europe

Il Castello di Limatola, che sovrasta l’antico borgo medioevale, si trova a guardia della valle solcata dal fiume Volturno, tra il massiccio del Taburno, il monte Maggiore ed i monti Tifatini. Sorge su una collina che sovrasta il Borgo, in posizione strategica. Venne edificato dai Normanni sui resti di un’antica torre longobarda. Al 1277 risalgono gli interventi promossi da Carlo I d’Angiò, da riconoscersi negli ambienti a volte ogivali contigui alla parte più antica della struttura corrispondente al mastio di forma rettangolare. Ai Conti Della Ratta, feudatari di Limatola dal 1420, sono ascrivibili gli interventi sulla cinta muraria più esterna e di ristrutturazione ed ampliamenti attuati in alcuni ambienti sulle scale e sulle logge, di gusto rinascimentale. Grazie al progetto di riqualificazione terminato nel 2010, portato avanti con grande profusione di impegno ed energie, dalla famiglia Sgueglia, attuale proprietaria dell’antica fortezza , il Castello di Limatola, rappresenta oggi un prestigioso punto di interesse storico, artistico e culturale. Da oggi la proposta del Castello di Limatola si arricchisce: chi pernotta in una delle suites potrà usufruire della nostra SPA. Nel periodo natalizio dall'8 novembre all'8 dicembre il mercatino di Natale vede più di 250mila visitatori aggirarsi nelle meravigliose sale e nei giardini.

 Castles /  Greater Europe

For over a thousand years, the Castello di Masino has dominated the vast Canavese plain from a height in front of the suggestive morainic barrier of the Serra di Ivrea, an intact and infinite landscape. This strategic position cost the manor frequent disputes, but the noble family of the Valperga, which tradition has descended from Arduino, known in legend as the first king of Italy, kept it from the beginning, documented as early as 1070. Over the centuries the illustrious family converted the castle into an aristocratic residence, then into an elegant holiday residence. All around, a monumental romantic park with one of the largest labyrinths in Italy, a majestic tree-lined avenue, large clearings, and scenic corners that in spring are flooded with exceptional blooms. Going to visit Masino gives each time a different experience: from visiting the Castle, according to different formulas, to a day outdoors to experience the Park or, again, one of the many events organized along the course of the year, perhaps enjoying of the panoramic cafeteria. Also in the company of children, who can have fun with the treasure hunt or visit the Carriage Museum, the Torre dei Venti.

 Castles /  Greater Europe

The complex of Santa Maria Novella, one of the most beautiful and famous art treasures in Florence, by its nature is either a religious and a museum site. It has currently a new form that seeks to harmonize both the functions. Basilica of Santa Maria Novella was founded by the monks of Dominican Order in the first half of the thirteenth century, becoming one of the most important points of religious and artistic interest in Italy. The celebrity of Santa Maria Novella during the Middle Ages and Renaissance period attracted important artists such as Giotto, Brunelleschi, Masaccio, Michelangelo, Ghirlandaio, Botticelli and Vasari (just name a few), who realized beautiful artworks inside the complex. This particular artistic and religious fortune bound forever the place to its artwork.

 Buildings /  Greater Europe

Villa dal Verme e' considerata dagli studiosi la madre delle ville venete. Eretta verso la fine del '300 venne poi modificata nel suo aspetto castellare dall'inserimento nelle due facciate principali di due splendide trifore ad archi acuti trilobati secondo lo stile veneziano, a testimonianza della resa di vicenza nel 1404 alla serenissima repubblica. La villa fu costruita dalla ricca famiglia dei Dal Verme originaria di Verona e stabilitasi poi a Milano, Piacenza, Bobbio e Voghera. A pianta quadrata, rivolge il prospetto principale a sud, verso il canale Liona, sul quale affaccia un portico a due grandi archi a sesto ribassato di diversa ampiezza decentrati sulla sinistra. Al piano nobile si aprono simmetricamente una trifora in pietra tenera dei Berici ad archetti trilobati, affiancata da due monofore trilobate in cotto. Il fronte settentrionale è simmetrico e si apre verso la campagna, al piano terra, con un portale ad arco a tutto sesto in laterizi, mentre al piano nobile ripete lo stesso schema di aperture della facciata opposta con la trifora e le due monofore. È probabile che la primitiva villa sia sorta su resti di un edificio preesistente con funzione difensiva, trasformato poi in fondaco, base anche per scambi commerciali con Venezia, che avvenivano via acqua.

 Villas /  Greater Europe

Siamo ad Alessano, un piccolo borgo nel cuore del basso Salento nel quale la quiete resiste al trascorrere di un tempo immerso nelle tradizioni e nella storia. L'atmosfera di distacco e riservatezza che avvolge i paesi dell'entroterra viene rafforzata dal contrasto con la confusione estiva che investe Santa Maria di Leuca, Otranto e Gallipoli, mete di turismo di massa a pochi km di distanza. Lì il caos, qui un'oasi di pace. Palazzo Ducale si trova nella piazza antica del paese, piazza Castello. Ed eccomi qui, Romana e Salentina . Tanti anni fa ho iniziato a ricevere gli amici degli amici, italiani e stranieri. Il sole, la terra rossa, i tramonti mozzafiato, un mare da sogno, le masserie,l'ottima cucina e l'ospitalità erano spesso gli unici scopi del viaggio. Poi il rispetto delle tradizioni, l'arte, la cultura, la disponibilità degli abitanti, l'artigianato, la storia, il barocco. Le voci corrono e gli amici arrivano. Nella consapevolezza di essere ricevuti in una dimora storica privata, mentre il passato viene rispettato e le tradizioni raccontate, la vita presente viene condivisa, respirando aria di casa. Questo è il mio modo di accogliere gli ospiti, come se fossero degli amici, aspettandoli con un sorriso e rendendoli partecipi di un passato che in armonia si è unito ad un quotidiano al passo coi tempi. Susanna Mariani Sangiovanni

 Castles /  Greater Europe

Il Palazzo Ducale è una ristrutturazione dell’originale rocca medievale, come è facile intuire dalla pianta quadrangolare e dalle torri ancora visibili. L’edificio spicca alla vista e si trova sul lato est del borgo storico di Gallese. Forse già in epoca romana in questo luogo erano presenti delle fortificazioni, perché è l’unica zona priva di difese naturali. Nel tempo, la fortificazione cresce fino a diventare un castello medievale. Nel Rinascimento Papa Alessandro VI commissiona la ristrutturazione del castello. Durante il loro governo, gli Altemps trasformano il castello in palazzo, su progetto del Vignola. Dopo di loro diventa proprietà degli Hardouin, a cui appartiene Maria Hardouin, moglie dello scrittore Gabriele D’Annunzio.

 Buildings /  Greater Europe

L'edificio, iniziato nel 1675 con impianto barocco, fu convento dei padri Filippini. Acquisito dallo Stato nel 1855 e risistemato con facciata eclettica da Alessandro Mazzucchetti, ospitò ministeri e uffici pubblici. Nel 1929 divenne Casa Littoria, sede provinciale del partito fascista. Fu in seguito intitolato a Felice Cordero di Pamparato, comandante partigiano con il nome di "Campana", impiccato nel 1944. Sede universitaria dal dopoguerra, ha visto nascere il movimento studentesco nel 1967. Restaurato da Pietro Derossi nel 1997 con Adriano Spada.

 Palaces /  Greater Europe

Villa Dosi Delfini, capolavoro del Barocco Pontremolese, è visitabile con un calendario di aperture straordinarie nel corso dell'anno, oppure su prenotazione per visite private e di gruppo. Questa straordinaria dimora storica, in cui si intrecciano arte, architettura, paesaggio e curiosità storiche è inoltre disponibile per eventi, banchetti e matrimoni. La Villa barocca è stata realizzata tra la fine del XVII secolo e l'inizio del XVIII. Nel 1988, la Villa ottiene il riconoscimento di "interesse storico ed artistico particolare" ed è oggi sottoposta a vincolo da parte della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara. Villa Dosi Delfini, a masterpiece of the Pontremolese Baroque, can be visited with a calendar of extraordinary openings during the year, or by appointment for private and group visits. This extraordinary historic home, where art, architecture, landscape and historical curiosities are intertwined, is also available for events, banquets and weddings. The Baroque Villa was built between the end of the 17th century and the beginning of the 18th. In 1988, the Villa obtained the recognition of "particular historical and artistic interest" and is now subject to restrictions by the Archaeological Superintendence for Fine Arts and Landscape for the provinces of Lucca and Massa Carrara.

 Villas /  Greater Europe

Villa della Torre Allegrini, è una delle ville di maggiore interesse del Cinquecento veneto. La pianta, imperniata su un cortile con peristilio, si rifà alle antiche case romane. Dal 2008 il complesso, divenuto di proprietà Allegrini, Azienda agricola produttrice di vino, tra le più famose al mondo e punto d'eccellenza dell' Amarone, è sede di rappresentanza aziendale e ospita eventi mondani e culturali. Villa della Torre Allegrini, is one of the most interesting villas of the sixteenth century in Veneto. The plant, hinged on a courtyard with peristyle, refers to the ancient Roman houses. Since 2008, the complex, which has become the property of Allegrini, a wine producing farm, one of the most famous in the world and a point of excellence for Amarone, is a corporate representation and hosts social and cultural events.

 Villas /  Greater Europe

Il Castello di Bevilacqua fu costruito nel 1336 da Guglielmo Bevilacqua e fu concepito come fortezza per difendersi dalle Signorie confinanti. Durante il periodo della Repubblica Veneziana, il castello perse il suo scopo difensivo in seguito ai danneggiamenti subiti in precedenza. Si susseguirono ulteriori danneggiamenti in seguito all'incendio causato dall'esercito austriaco nel 1848. In seguito ai minuziosi restauri ora il Castello Relais è al servizio della comunità, aperto al pubblico per la visita tutti i giorni della settimana dalle ore 9.30 alle ore 18.30. Un posto magico che ospita eventi e soggiorni particolarmente suggestivi. The Bevilacqua Castle was built in 1336 by Guglielmo Bevilacqua and was conceived as a fortress to defend itself from the neighboring Lords. During the Venetian Republic period, the castle lost its defensive purpose due to the damage suffered previously. Further damage occurred following the fire caused by the Austrian army in 1848. Following the meticulous restorations now the Castello Relais is at the service of the community, open to the public for visits every day of the week from 9.30 am to 6.30 pm. A magical place that hosts particularly suggestive events and stays.

 Castles /  Greater Europe

Residenza Sabauda per la Caccia e le Feste edificata a partire dal 1729 su progetto di Filippo Juvarra, la Palazzina di Caccia di Stupinigi è uno dei gioielli monumentali di Torino, a 10 km da Piazza Castello, in perfetta direttrice. Costruita sui terreni della prima donazione di Emanuele Filiberto all'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (1573), è oggi proprietà della Fondazione Ordine Mauriziano, un ente governativo dedicato alla sua conservazione e valorizzazione. Riaperta al pubblico dopo importanti lavori di restauro, la Palazzina di Caccia -fra i complessi settecenteschi più straordinari in Europa- ha piena dignità museale con i suoi arredi originali, i dipinti,i capolavori di ebanistica e il disegno del territorio.

 Palaces /  Greater Europe

The Royal Palace of Venaria Reale is one of the Savoy Residences, part of the UNESCO Serial site inscribed on the World Heritage List since 1997. The Venaria palace was designed by the architect Amedeo di Castellamonte. It is a fascinating architectural and environmental complex, an immense, varied and evocative space. After a long restoration, which gave life to the largest construction site in Europe, the Reggia di Venaria and the Royal Gardens were reopened to the public in 2007.

 Buildings /  Greater Europe